Tutto l'evangelo Adi 8x1000 - 2015
Home | Forum | Newsletter | Audio mp3 | Scuola Domenicale | Eventi | Foto | Link
Inserisci il tuo indirizzo Iscrivimi Cancellami Leggi arretrati Leggi arretrati
L'angolo del Pastore
Nato di nuovo
Letture
Studi biblici
Meditazioni
Pensieri
Attualità
Pionieri
Bibbia online

Emittenti TV Cristiani Oggi

Il messaggio della settimana in mp3

Le frequenze di radio evangelo

La nostra comunità

Testimonianza Pentecostaòe

Chi siamo

Le nostre attività

Turno campeggio 2017

Giornalino L'informatore Evangelico

L'AVARIZIA É IDOLATRIA

Molte persone leggono con piacere la Bibbia, ma non sono molto d'accordo con Malachia 3:7-12 che dice: " Fin dai giorni dei vostri padri voi vi siete scostati dalle mie prescrizioni, e non le avete osservate. Tornate a me, ed io tornerò a voi, dice l'Eterno degli eserciti. Ma voi dite: " In che dobbiam tornare? " L'uomo dev'egli derubare Iddio? Eppure voi mi derubate. Ma voi dite: " In che t'abbiam noi derubato? " Nelle decime e nelle offerte. Voi siete colpiti di maledizione, perchè mi derubate, voi, tutta quanta la nazione! Portate tutte le decime alla casa del tesoro, perchè vi sia del cibo nella mia casa, e mettetemi alla prova in questo, dice l'Eterno degli eserciti; e vedrete s'io non v'apro le cateratte del cielo e non riverso su di voi tanta benedizione, che non vi sia più dove riporla. E, per amor vostro, io minaccerò l'insetto divoratore; ed egli non distruggerà più i frutti del vostro suolo, e la vostra vigna non abortirà più nella campagna, dice l'Eterno degli eserciti. E tutte le nazioni vi diranno beati, perchè sarete un paese di delizie, dice l'Eterno degli eserciti ".

In questo brano di Scrittura Dio ci chiede la decima parte delle nostre entrate, assicurandoci, in compenso, tanta, tanta benedizione da non sapere dove riporla. Il Signore ha promesso di prendere cura dei Suoi figliuoli e di dare loro tutto il necessario: cibo, vestiti, ecc.
La Bibbia dice che la terra appartiene al Signore, tutto l'oro, l'argento, il bestiame su mille monti è Sua proprietà, ed Egli vuole dare i Suoi beni ai Suoi, affinchè li amministrino con sapienza. Egli ci dà perchè noi aiutiamo i bisognosi; ma il problema è che noi amiamo più i soldi che i poveri.
Lo sapete che non esisterebbero più i poveri se ognuno di noi chiedesse a Dio la sapienza di spendere nel modo gusto il denaro che Dio ci dà?
Dio vuole che i credenti prosperino in ogni direzione (3Giovanni 2). Uno dei motivi che c'impedisce di ricevere queste benedizioni è che noi non diamo poichè abbiamo paura di diventare poveri, dimenticando che Gesù ha detto: " Date e vi sarà dato ". Molti pastori e missionari in tutto il mondo possono testimoniare che anche nei posti più poveri, Dio ha benedetto il popolo anche finanziariamente, quando ha cominciato a mettere in pratica la legge del " dare ".
Giacomo 4:3 dice: " Voi chiedete e non ricevete, perchè chiedete per spendere per i vostri piaceri ". Dio non risponderà a coloro che chiedono soldi per spenderli per loro stessi, per i loro desideri egoistici e carnali. Sì l'avarizia è idolatria e la Bibbia dice che nessun idolatra entrerà nel cielo. Quando siamo dominati dall'avidità, amiamo più i nostri interessi, ubbidiamo agli impulsi della nostra carne, anzichè alla guida di Dio. Essere avari vuol dire amare più i soldi che Dio, mettere i nostri interessi prima di quelli del Signore; e così diveniamo servi di mammona. La Bibbia dice che noi non possiamo servire Dio e mammona, Dio o il denaro.
L'avarizia è idolatria
Ecco perchè la Bibbia dice che il denaro è la radice di tutti i mali. Lasciandoci guidare dal desiderio del danaro, noi ci rifiutiamo di ascoltare prima la voce di Dio. Se non è Dio ad insegnarci ad usare il nostro denaro, è Satana. Il principio economico di questo mondo è basato sull'avarizia. Le guerre sono il risultato dell'avidità delle nazioni. La maggior parte dei crimini avviene perchè un uomo vuole soddisfare la sua avidità di denaro a spese di un'altra persona. Ma il vero credente può essere liberato dal controllo di questo spirito infernale se egli cammina fedelmente secondo i principi economici divini.
Guardiamoli brevemente: Decidi di servire Dio o mammona! Gesù ha detto chiaramente che non possiamo servire Dio e mammona. Dobbiamo scegliere l'uno o l'altro. Decidi una volta per sempre e non permettere mai più al tuo desiderio di danaro di controllare la tua vita. Fai delle tue finanze un oggetto di preghiera chiedendo a Dio di guidar
ti come spenderle.
Tratta duramente ogni tipo di amore per il denaro che è in te! " L'amore del denaro è la radice di tutti i mali " (1 Tim. 6:10). Se tu permetti all'amore per il denaro di rimanere in te, il male sarà presente in tutta la tua vita. Quando ami il denaro, tu ti apri all'attività della potenza demoniaca. San Paolo dice giustamente: " O uomo di Dio, fuggi queste cose! ".
Determina di vivere secondo i principi finanziari di Dio. La libertà della schiavitù finanziaria può essere sperimentata soltanto da coloro che obbediscono al Figliuolo. É Lui che li libera! Comincia a camminare nella potenza del Regno di Dio mettendo in pratica il principio del dare!
Dare! "Date e vi sarà dato! ". Determina una volta per sempre di dare la decima al Signore. Il dieci per cento è di Dio e se tu fallisci nel darGlielo diligentemente, verrà "l'insetto divoratore" e lo porterà via da te.
Le offerte volontarie sono un'altra parte del dare che Dio vuole che noi pratichiamo. Sii generoso con gli altri e Dio sarà generoso con te. Dà per l'opera del Signore. Se tu dai, Dio sarà più libero di riversare le Sue risorse attraverso di te.

Ubbidisci al Signore e prendi le tue direttive da Lui e non dalla tua situazione finanziaria. Sii un buon amministratore dei beni che Egli ti dà. Non venir meno nella fede. Dio è fedele. Egli provvederà a tutti i tuoi bisogni. Metti la tua affezione sui bisogni di quelle persone che hanno meno di te. Sii un uomo o una donna di Dio, non dei soldi. Puoi servire solo un dio! Sarà Gesù o mammona? Devi fare la scelta, perchè non puoi servire Dio e mammona insieme.
Prega ora con tutto il tuo cuore: Signor Gesù, Ti ringrazio perchè sei fedele ed hai permesso di darmi tutto ciò di cui ho bisogno per la vita presente e per l'eternità. Grazie perchè mi hai mostrato che se metto prima i miei interessi personali ed amo il denaro, io servo veramente Satana. Io mi affido a Te ora e confesso che Tu solo sei il mio Dio. Desidero che Tu controlli le mie finanze. Voglio servirTi anche con i soldi che Tu mi hai dato. Signore, credo che Tu mi dai la forza di mantenere questa promessa per mezzo della Tua grazia. Grazie per questo primo passo verso la vera libertà finanziaria. Nel nome di Gesù. Amen!

da: Il Corriere della Fede
Formato pdf





Chi siamo | Dove siamo | Mappa del sito | Diritti d'autore

© www.tuttolevangelo.com 2002 - 2017 - Tutti i diritti sono riservati. È vietata ogni riproduzione anche parziale.
WEBMASTER - Direttore direttore@tuttolevangelo.com
Powered by FareSviluppo.it