Tutto l'evangelo Adi 8x1000 - 2015
Home | Forum | Newsletter | Audio mp3 | Scuola Domenicale | Eventi | Foto | Link
Inserisci il tuo indirizzo Iscrivimi Cancellami Leggi arretrati Leggi arretrati
L'angolo del Pastore
Nato di nuovo
Letture
Studi biblici
Meditazioni
Pensieri
Attualità
Pionieri
Bibbia online

Emittenti TV Cristiani Oggi

Il messaggio della settimana in mp3

Le frequenze di radio evangelo

La nostra comunità

Testimonianza PentecostaĆ²e

Chi siamo

Le nostre attività

Turno campeggio 2017


:: Davide Riccardi non è più tra noi!.

Il giovane fratello Davide Riccardi di Bari, all'età di sedici anni, dopo sedici mesi di sofferenza, causata da un
un male incurabile è tornato alla casa del Padre.
Questo giovane ha manifestato la fede, ha nutrito la speranza della guarigione; la buona speranza nella grazia gli ha dato la forza di andare avanti. Davide ci ha meravigliato per la sua tenacia, per il suo comportamento di fede e di coraggio. Davide ha vinto la prova.
Il pastore Franco Citarella nel suo messaggio ha parlato di Giobbe: "Tutto torna a Dio che è il padrone d'ogni cosa". Anche gli affetti più cari. Nulla ci appartiene. Egli ha il diritto e l'autorità di riprendere ciò che è Suo quando vuole. Nessuna dica: "Signore che mi hai fatto o mi hai tolto?", Dio non toglie i figli, ma Egli li porta nella gloria perché un giorno li ritroveremo non più sofferenti ma gioiosi e gloriosi.
…Dio ha dato e Dio ha tolto, sia benedetto il Suo nome. (Giobbe 1:21).
Davide è tornato alla casa del Padre, il suo Creatore, per ricevere la vita eterna.
Anche a Davide, re d'Israele, gli fu tolto un figliuolo: " Ma Davide, vedendo che i suoi servitori bisbigliavano tra di loro, comprese che il bambino era morto e disse ai suoi servitori: "È morto il bambino?" Quelli risposero: "È morto". Allora Davide si alzò da terra, si lavò, si unse e si cambiò le vesti; poi andò nella casa del SIGNORE e vi si prostrò; tornato a casa sua, chiese che gli portassero da mangiare e mangiò. I suoi servitori gli dissero: "Che cosa fai? Quando il bambino era ancora vivo digiunavi e piangevi; ora che è morto, ti alzi e mangi!" Egli rispose: "Quando il bambino era ancora vivo, digiunavo e piangevo, perché dicevo: Chissà che il SIGNORE non abbia pietà di me e il bambino non resti in vita? Ma ora che è morto, perché dovrei digiunare? Posso forse farlo ritornare? Io andrò da lui, ma egli non ritornerà da me!" (2 Sam. 12:15-23).
Davide negli ultimi momenti di vita ha dato un meraviglioso messaggio ai suoi famigliari dicendo che egli credeva nell'Iddio dell'impossibile; anche se quel Dio, non operava in lui, rimaneva sempre l'Iddio dell'impossibile; pronto ad accettare il piano del Signore. È stato bello sentire dalla sua bocca che veramente il suo Dio è l'Iddio dei grandi miracoli. Davide esprimeva una gran verità e l'accettazione di questa verità dava un messaggio, un compito, un invito ai suoi genitori citando loro un verso della Parola del Signore: "Andate per tutto il mondo e predicate l'Evangelo". (Marco 16:15).
Davide non poteva parlare per il grave problema respiratorio, ma ha ricevuto dal Signore la forza, la potenza di dare il messaggio "Andate e predicate l'Evangelo" poi ha chiesto ai suoi famigliari: "Ora andate, lasciatemi solo". Ha desiderato rimanere solo con il suo Creatore in intima comunione con Lui. Pochi istanti dopo, il Signore l'ha portata a casa; ha raggiunto la meta celeste che ogni credente anela.
Recentemente in un campeggio cristiano, Davide ha testimoniato: "Io ho accettato Gesù come mio personale Salvatore". Queste sono le opere del Signore, il suo piano può sembrare duro da accettare ma non per i credenti, poiché "Or sappiamo che tutte le cose cooperano al bene di quelli che amano Dio, i quali sono chiamati secondo il suo disegno." (Romani 8:28).
La speranza nella grazia gli ha dato la forza, di sopportare i dolori e la fermezza nel Signore.
Davide "Aveva le ali di Dio" ed era pronto per il cielo. Alle due di venerdì 14 ottobre 2006, Davide ha spiccato il volo per raggiungere Dio e la Sua gloria. Arrivederci Davide. Arrivederci nel cielo.

Maria Torraco




Chi siamo | Dove siamo | Mappa del sito | Diritti d'autore

© www.tuttolevangelo.com 2002 - 2017 - Tutti i diritti sono riservati. È vietata ogni riproduzione anche parziale.
WEBMASTER - Direttore direttore@tuttolevangelo.com
Powered by FareSviluppo.it