Tutto l'evangelo Adi 8x1000 - 2015
Home | Forum | Newsletter | Audio mp3 | Scuola Domenicale | Eventi | Foto | Link
Inserisci il tuo indirizzo Iscrivimi Cancellami Leggi arretrati Leggi arretrati
L'angolo del Pastore
Nato di nuovo
Letture
Studi biblici
Meditazioni
Pensieri
Attualità
Pionieri
Bibbia online

Emittenti TV Cristiani Oggi

Il messaggio della settimana in mp3

Le frequenze di radio evangelo

La nostra comunità

Testimonianza PentecostaĆ²e

Chi siamo

Le nostre attività

Turno campeggio 2017

Giornalino L'informatore Evangelico

:: "Beati gli Afflitti"
     Matteo 5:4

La seconda beatitudine è un po’ il compimento della prima. Nella prima, cioè i poveri di spirito, uno è consapevole intellettualmente della sua insufficienza spirituale.
Con la seconda, essere afflitti è un po’ la dimostrazione emotiva, l’espressione tangibile e concreta della propria povertà davanti a Dio. Questo sentimento salutare, è un’attitudine di cui Dio si compiace Salmo 51:17.
Nell’afflizione si nasconde una beatitudine in quanto a volte sono i mezzi che Dio usa per distogliere gli uomini dall’amore del mondo e condurlo a sé. Tramite essa scopriamo l’aiuto di Dio, il suo soccorso e conforto.
Certe amarezze gustate rendono ancora più dolce la presenza di Gesù nei nostri cuori. Davide il salmista ha trovato nella sua afflizione un bene Salmo 119:71.
Il sentirsi afflitto ci rende consci del bisogno di un intervento divino, denota una certa sofferenza che va curata e con il Signore questa
Sermone sul monte
afflizione non diventa mai disperazione perché egli è come un medico, è venuto proprio per gli ammalati spirituali. Se ci sentissimo sani allora perderemmo la possibilità di essere visitati da Gesù.

Sottolineiamo delle condizioni di afflizioni che vengano consolati dal Signore.

1. Afflitti a motivo di un peccato commesso, questo forte dispiacere e sofferenza interiore è colmato dell’intervento del perdono di Dio. Al posto di un profondo smarrimento egli mette la sua pace, ci si sente consolati perché si ha la certezza del perdono di Dio.
Un esempio di questo tipo di consolazione lo vediamo nel caso della donna che unge i piedi del Signore Luca 7:36-50.

2. Afflizioni nel senso di impegno e sacrificio impiegati per seminare l’Evangelo e ammaestrare la parola di Dio. Con lacrime e fatica si serve il Signore ma beati quello che lo fanno con perseveranza perché i cuori saranno consolati dal frutto che Dio concederà a loro Salmo 126:5.
Prima che Gesù ha potuto raccogliere un bottino e vedere il frutto del suo tormento ha dovuto subire severe afflizioni, ma la sua consolazione è la nostra redenzione.

3. Afflitti a motivo dei tempi in cui viviamo. Il credente soffre perché circondato dal male, dall’iniquità e dall’immoralità. Non è facile rallegrarsi in mezzo ad una generazione perversa ed iniqua.
La Bibbia parla delle sofferenze del giusto Lot, il quale dovette rendersi conto della malvagità ed empietà di Sodomia e Gomorra 2 Pietro 2:7-8. Più tempo passa più il credente e la chiesa del Signore si sente fuori posto, si sente a disagio e brama di più il ritorno di Gesù. Esiste l’afflizione di chi vuole onorare il Signore e rendersi più santo ma deve vivere del continuo in mezzo ad un popolo di labbra impure.
La consolazione per chi è afflitto dal presente secolo è il ritorno del nostro Signore. Ben presto verrà per liberarci dalle tentazioni e dalle ingiustizie, renderà la nostra gioia completa e quando il suo tabernacolo sarà in mezzo a noi il cordoglio e le lacrime scompariranno per sempre.

Cari, in attesa di quel giorno che abbiamo già al presente in Cristo una fonte a cui attingere per essere consolati e sollevati dai nostri pesi.
La venuta di Cristo fra gli uomini era quello di sostituire ogni qual volta che serve, la nostra afflizione con la sua gioia. Meravigliose sono le parole di Isaia che proclamano quale sarebbe stata la venuta del Messia fra l’umanità Isaia 61:1-3.
Ricevi nel nome di Gesù olio di letizia e il manto di lode; sii sollevato dalla tua afflizione e sii consolato. Guerino Perugini





Chi siamo | Dove siamo | Mappa del sito | Diritti d'autore

© www.tuttolevangelo.com 2002 - 2017 - Tutti i diritti sono riservati. È vietata ogni riproduzione anche parziale.
WEBMASTER - Direttore direttore@tuttolevangelo.com
Powered by FareSviluppo.it