Tutto l'evangelo Adi 8x1000 - 2015
Home | Forum | Newsletter | Audio mp3 | Scuola Domenicale | Eventi | Foto | Link
Inserisci il tuo indirizzo Iscrivimi Cancellami Leggi arretrati Leggi arretrati
L'angolo del Pastore
Nato di nuovo
Letture
Studi biblici
Meditazioni
Pensieri
Attualità
Pionieri
Bibbia online

Emittenti TV Cristiani Oggi

Il messaggio della settimana in mp3

Le frequenze di radio evangelo

La nostra comunità

Testimonianza Pentecostaòe

Chi siamo

Le nostre attività

Turno campeggio 2017


:: "Dio vuole operare"


Dio chiama Geremia a scendere nella casa del vasaio per comunicarlo un insegnamento e dare al profeta un messaggio da condividere con la nazione. Cosa vuole dire al suo popolo, la risposta è in Geremia 18:6."Egli vuole operare in mezzo a loro".
    Un Dio ansioso di agire
Sembra quasi che Dio invidiasse il vasaio, cioè "magari potessi stare al suo posto vorrei tanto essere attivo quanto lo sei tu. Desidero aver nella mia casa tanti vasi modellati, completati e pronti per l’uso". L’Eterno non può stare fermo, lo vediamo direi frustrato di fronte al popolo che rifiuta di lasciarsi modellare dalle Sue mani eppure è così pronto a fare del bene verso ognuno d’Israele.
    Dove deve stare l’argilla per essere lavorata?
1. Deve essere tolta dalla montagna, staccata dalla terra e portata nella casa del vasaio.
Finché rimane dove è non potrà mai trasformarsi in un vaso nobile. Il cuore di Israele era lontano da Dio, vivevano staccati da Lui e attaccati a ben altre cose.
Il primo passo per ogni uomo è il ravvedimento; staccarsi dal peccato, allontanarsi dall’iniquità e indirizzarsi verso la casa del Padre.
Non si può servire due padroni, non è possibile lasciarsi influenzare dai vani ragio-
Argilla da formare
namenti degli uomini, dalla lussuria, dalle concupiscenze e dai principi immorali del presente secolo e allo stesso sperare che la Scrittura ci trasforma.
Il grido di Dio elevato nell’antico testamento, echeggia ancora oggi "Figlio mio dammi il tuo cuore". Possa l’Eterno scavare in questa sera e strapparci da dove siamo, per portarci nella Sua presenza.

Dio vuole operare. 1
2. Deve essere presa in mano del vasaio
Qui si va un passo oltre, staccata dalla montagna, portata nella casa del vasaio e ora presa nelle Sue mani.
Ciò esprime qualcosa di intimo, di personale, un contatto diretto. Il credente ha un rapporto particolare con il Padre; è cordiale, familiare, quotidiano.
Il rapporto di un padre col proprio figlio. Non solo nella stessa casa, ma fra le sue mani. Il desiderio di essere da lui amato, consolato, incoraggiato e anche corretto.
Non vivere come due estranei, avere un rapporto formale e freddo ma qualcosa diprezioso. Dio dovette dire d’Israele: "è un popolo che mi loda con le labbra ma il
loro cuore è lontano da me".
Signore in questa sera, avvicinaci di nuovo a Te, come Giovanni vogliamo riposarci sul Tuo petto, come l’argilla fra le mani del vasaio anche noi fra le Tue.

3. Deve essere messa sulla ruota
Girata, modellata e a volte si guasta anche, bisogna ricominciare daccapo. La ruota riesce a realizzare un’opera d’arte con l’argilla quando è adoperata da un esperto vasaio. Le sue mani sull’argilla che gira, danno la forma.
È lui che la fa girare, la fa andare piano o veloce secondo il bisogno e per raggiungere il suo obbiettivo. La ruota della vita sulla quale giriamo, le circostanze che si presentano hanno un effetto su di noi.
Ma ricordiamoci e assicuriamoci che la ruota sia in mano del giusto vasaio. Chi ti sta girando? Chi governa la tua vita? In mano di chi ti sei affidato?
Ruota del vasaio
Io mi trovo fra la mani di Colui che coopera tutte le cose al bene per quelli che Lo amano.

Dio vuole operare. 2
4. L’argilla deve rimanere al centro della ruota per poter ottenere il massimo dei risultati.
Gloria a Dio per quelle volte che ci trovavamo spostati un po’ a destra e un po’ a sinistra perché Dio ci ha riportati dov’era meglio per noi.
La consacrazione nostra a Dio, non solo una vita cristiana arrangiata, non accontentarci della mediocrità ma dire al Signore "desidero realizzare la Tua buona, perfetta e accettevole volontà per la mia vita".
Quando si è sui bordi c’è il pericolo di cadere. La vita gira la ruota, e se non siamo al centro e fra le mani di esperto vasaio, possiamo cadere e farci male.
Dio ti vuole rimettere sulla ruota, sulla Sua ruota. Che la tua vita sia governata dalla Sua Parola, diretta dalla Sua mano, formata dai Suoi principi.

5. Deve rimanere sulla ruota e fra le mani del vasaio finché egli è soddisfatto del lavoro Geremia 18:4.
Occorre fiducia, sottomissione e totale arrendimento. Dio vuole fare dei vasi utili per il Suo servizio 2 Timoteo 2:20-21.
Dio è alla ricerca di argilla, non riesce a rimanere senza vasi. Purtroppo Israele, perché ha rifiutato di sottomettersi a Dio, ha visto come Dio ha fatto di loro vasi destinati a subire la Sua ira. Dio, invece, vuole operare per realizzare i Suoi programmi e i Suoi progetti, se noi lo permettiamo.
Vuole riempire la sua casa con recipienti che Lo onorano, vuole riempire dei vasi di
Dio vole operare. 3
terra con benedizioni di Spirito Santo di ogni genere. Vuole fare di me e di te vasi nobili utili al Suo servizio.
Stacchiamoci dalla montagna e indirizziamoci alla casa del Vasaio, entriamo e lasciamoci prendere in mano e lavorarci sulla ruota dell’Esperto Vasaio…
Guerino Perugini





Chi siamo | Dove siamo | Mappa del sito | Diritti d'autore

© www.tuttolevangelo.com 2002 - 2017 - Tutti i diritti sono riservati. È vietata ogni riproduzione anche parziale.
WEBMASTER - Direttore direttore@tuttolevangelo.com
Powered by FareSviluppo.it