Tutto l'evangelo Adi 8x1000 - 2015
Home | Forum | Newsletter | Audio mp3 | Scuola Domenicale | Eventi | Foto | Link
Inserisci il tuo indirizzo Iscrivimi Cancellami Leggi arretrati Leggi arretrati
L'angolo del Pastore
Nato di nuovo
Letture
Studi biblici
Meditazioni
Pensieri
Attualità
Pionieri
Bibbia online

Emittenti TV Cristiani Oggi

Il messaggio della settimana in mp3

Le frequenze di radio evangelo

La nostra comunità

Testimonianza PentecostaĆ²e

Chi siamo

Le nostre attività

Turno campeggio 2017

Giornalino L'informatore Evangelico

:: Il Consolatore dato
Giovanni 16:4-15; 14:15-17
    I. Il Valore del Consolatore datoci
Per comprendere il valore del Consolatore, lo Spirito Santo, è importante ricordare la sua natura. Egli è una persona, non è una forza mistica impersonale, Egli è uguale al Padre e al Figlio. Gesù, una persona, ha promesso che uno esattamente come Lui avrebbe preso il suo posto. Quindi il Signore nel suo amore ha promesso un divin aiuto a sostituirlo. Ecco alcuni versi che mostrano che lo Spirito santo non è una cosa ma una persona reale e non impersonale Efesini 4:30; 1Tess. 5:19; Atti 5:10.
Il valore è anche apprezzato nel considerare cosa fa nella vita del credente.
  • Egli è venuto per dimorare nella vita del Credente, questa verità è chiaramente insegnata nel Nuovo Testamento 1 Corinzi 6:19; 1Giovanni 3:24; Efesini 2:22.
  • Egli è venuto per istruire il credente, guidarci nella verità della Parola e della volontà di Dio. Giovanni 16:13.
  • Egli è venuto per riempire la vita del credente. Nella pienezza della sua presenza e potenza possiamo servire il Signore Efesini 5:18.
  • Egli è venuto per abilitare il credente, rendere efficace la loro testimonianza in questo mondo Atti 1:8.
  • Egli è venuto per incoraggiare Giovanni 14:18.
    1. II. Il termine un altro consolatore spiegato.
    La parola greca per "consolatore" è paracletos che significa letteralmente un aiuto. Para - accanto; kaleo - chiamato, l’idea dunque di chi è stato chiamato per essere accanto ed aiutare. Vi sono due parole per il termine altro heteros "un altro di un tipo diverso" e allos "un altro dello stesso tipo". Esempio, Tu puoi chiedere un bicchiere di un altro tipo o poi chiedere per un altro bicchiere uguale. Gesù nel parlare di un altro consolatore, si riferisce ad un sostituto della sua stessa essenza.
    Il fatto che lo Spirito Santo viene nella vita del credente è di una grande utilità perché, Gesù, nel suo corpo terreno era limitato geograficamente, non era possibile con il corpo dimorare in una persona. Ma nella persona dello Spirito Santo Egli può dimorare in ogni momento e in ogni figlio di Dio.
      III. Il Ministerio di Convincimento del Consolatore
    Questo aspetto dell’opera dello Spirito Santo concerne il problema del peccato.
    L’uomo è depravato, la Bibbia definisce ogni uomo come un peccatore Romani 3:10-12. L’opera dello Spirito Santo è quello di rompere l’opposizione che l’uomo manifesta verso Dio. Spezzare quella ribellione, e questo è possibile quando Lui rivela al cuore dell’uomo il suo peccato e lo convince del suo bisogno, della misericordia di Dio.
  • Convinto di peccato … perché non credano in me Giovanni 16: 9
    È necessario comprendere due aspetti del convincimento. La prima è portare al convincimento di essere sotto una condanna, fare si che l’uomo si sente colpevole. Prima lo Spirito Santo se vogliamo "condanna l'uomo" e poi lo convince che ha bisogno di Gesù per essere salvato. Se non si risponde al bisogno di Cristo l’uomo sarà condannato.
    Alla fine dei conti una persona andrà il cielo o all’inferno sulla base se ha creduto in Gesù o meno.
    Principalmente lo Spirito Santo non ci convince di tutti i nostri peccati (non cerca di convincerci sul male di tutti i nostri peccati) ma si concentra particolarmente a convincere l’uomo del suo peccato nel rifiutare di credere in Cristo Giovanni 3:18. La condanna di un uomo è il risultato dell’incredulità Giovanni 5:24; 8:24.
  • …… di giustizia Giovanni 16:10
    Il mondo non ha un senso adeguato della giustizia, di ciò ch’è integro e morale. Paolo stesso rivela l’inaffidabilità della sua coscienza 1 Corinzi 4:4-5. Ci condanneremo da soli se ci confrontiamo con noi stessi. Lo Spirito Santo ci vuole fare vedere la giustizia di Cristo così avvertiamo il nostro peccato e ci affidiamo unicamente a Gesù. L’uomo perduto deve mettere la sua vita in ordine con Dio. A chi crede in Gesù sarà imputata la sua giustizia Romani 4.22-25.
  • ……di giudizio Giovanni 16:11
    Lo Spirito Santo convince l’uomo dell’immanente giudizio di Dio. Satana il principe di questo mondo è stato giudicato sulla croce Ebrei 2:14-15; Colossesi 2:15. Se il più grande dei peccatori è stato giudicato, Gesù può e giudicherà coloro che rifiutano di credere in Lui. Dunque nel convincere l’uomo del giudizio futuro egli anche convince loro che il prezzo del loro riscatto è stato pagato in pieno.
    1. IV. Il Consolatore è lo Spirito della verità Giovanni 16:13
    Lo Spinto Santo è un divin insegnante con lo scopo, non di parlare o esaltare se stesso, ma illuminare l’uomo riguarda le verità di Cristo, acquisire una conoscenza della verità. Alcuni considerano la conoscenza di dottrina di poco importanza, però è essenziale ricordare che il ministerio cristiano della parola non dev’essere semplicemente stimolante ma istruttivo, non soltanto interessante ma illuminante, non dovrebbe solo fare appello alle passioni ma anche all’intelletto.
    Conoscere la verità è primaria, è la prima cosa che bisogna fare nella vita cristiana, apprendere la dottrina per poi realizzarla nella vita.
    La stessa natura dell’uomo insegna che c’è una sete di voler conoscere, Dio stesso ha messo una curiosità nell’uomo per scoprire le cose che non sa e consce.
    La grazia di Dio in noi, la presenza dello Spirito Santo crea un forte desiderio di conoscere la verità. Dove c’è un solido insegnamento Scritturale lì c’è una base su cui costruire una chiesa. Dove non c’è, si può realizzare un club, un circolo, un’associazione ricreativa. Di solito i luoghi più affollati sono le discoteche, i ristoranti e gli stadi non perché si è alla ricerca della verità.
    Un vero cristiano scava del continuo nella Scrittura e vuole essere certo dei punti cardini della sua fede. Un uomo che non è interessato a sapere cosa veramente crede, di com’è composta la sua fede e che non ritiene importante se si crede in una falsità o in una verità, non può trovarsi in una condizione spirituale positiva.
    Nulla può dare all’uomo una gioia e un conforto più grande se non quello di avere delle idee chiare riguarda la verità della Scrittura. Le persone più insicure e infelice sono a volte quelle persone che non sanno realmente in cosa credano. Lo Spirito Santo dona all’uomo una luce chiara sulle cose divine. Questa verità chiara ci aiuta stare lontano da certi pericoli.
    È importante stare vicino alla verità di Dio, alla sua parola; se la testa e il cuore sono apposto davanti al Signore, i tuoi piedi non ti fanno smarrire Proverbi 4:1-7.
    Lo Spirito Santo non solo ci guida alla verità ma nella verità. Un esempio semplice; il credente dovrebbe assomigliare una lumaca. La lumaca vive nel suo guscio, lo porta sulla sua schiena, non si distacca mai da esso. Non solo deve aver la verità fra le mani ma deve essere la verità a possedere la sua vita. Tutto ciò porterà stabilità nel credente e l’ambiguità per chi è guidato nella verità man mano scompare.
    Nessuno deve avere paura delle proprie limitazioni. Lo Spirito Santo può guidare chiunque nella verità e può illuminare la mente e il cuore delle persone più semplici. Accrescerà le capacità intellettive e renderà saggio l’uomo che si dedica alla meditazione della Scrittura Giosuè 1:7-8.





    Chi siamo | Dove siamo | Mappa del sito | Diritti d'autore

    © www.tuttolevangelo.com 2002 - 2017 - Tutti i diritti sono riservati. È vietata ogni riproduzione anche parziale.
    WEBMASTER - Direttore direttore@tuttolevangelo.com
    Powered by FareSviluppo.it