Tutto l'evangelo Adi 8x1000 - 2015
Home | Forum | Newsletter | Audio mp3 | Scuola Domenicale | Eventi | Foto | Link
Inserisci il tuo indirizzo Iscrivimi Cancellami Leggi arretrati Leggi arretrati
L'angolo del Pastore
Nato di nuovo
Letture
Studi biblici
Meditazioni
Pensieri
Attualità
Pionieri
Bibbia online

Emittenti TV Cristiani Oggi

Il messaggio della settimana in mp3

Le frequenze di radio evangelo

La nostra comunità

Testimonianza PentecostaĆ²e

Chi siamo

Le nostre attività

Turno campeggio 2017


Incontro Provinciale Fraterno
Foggia – 6 gennaio 2011 (Meditazione)


Fatelo!

“Questo è quello che il Signore vi ha ordinato, fatelo e la gloria del Signore vi apparirà” Levitico 9:1-6.

Dio ha dato all’uomo la Legge e gli statuti in modo che non vivesse nell’ignoranza spirituale, ma che la parola gli permettesse di conoscere la sua volontà.
Il popolo del Signore è un popolo che ama la Parola perché viene da Dio ed è Dio che parla al cuore. Ogni credente timorato di Dio, deve conoscere bene la Sua Parola e sottomettersi alla Sua volontà e lasciarsi istruire e guidare da Lui.
La via della vita consiste nel piacere al Padre camminando in ubbidienza alla sua Parola. “…Il timore dell’Eterno è l’inizio della sapienza …”. Prov. 1:7.
Il parlare di Dio è semplice, è chiaro, non si presta ad equivoci e non usa giri di parole, non lascia dubbi, la sua Parola è la nostra garanzia.
Mosè fece quello che Dio gli ordinò di fare e la gloria dell’Eterno riempì il tabernacolo. “Questo è quello che il Signore vi ha ordinato; fatelo e la gloria del Signore vi apparirà”. Levitico 9:6
L’ubbidienza, l’umiltà alla sua Parola ha fatto manifestare la gloria di Dio.
Mosè era certo che era la presenza di Dio in Israele che ne faceva un popolo diverso da tutte le altre nazioni.
È importante disporsi a fare quello che Dio ci ordina di fare. Quando ci spogliamo del nostro orgoglio, della nostra superbia e del nostro “io”, che hanno segnato fin da principio la rovina degli uomini, allora la gloria di Dio si manifesta e distrugge ogni negatività umana che viene messa sull’altare del Signore, anche la negatività più tremenda sarà bruciata dal fuoco della Gloria. Signore liberaci dall’arroganza della superbia dalle ambizioni che corrodono i cuori, ma aprici il cuore ad essere come semplici bambini pronti a credere e a confidare appieno nel Signore.
La disponibilità di Dio è per tutti quelli che lo cercano col cuore sincero. “…Il SIGNORE è con voi, quando voi siete con lui; se lo cercate, egli si farà trovare da voi; ma, se lo abbandonate, egli vi abbandonerà”. 2 Cronache 15:2.
Il nostro desiderio, la nostra brama devono assicurarci la sua presenza in noi seguendo e ascoltando del continuo la Sua voce, così riusciremo a comprendere la Sua volontà per la nostra vita.
Le parole di Dio sono immutabili e la sua Parola lo garantisce: “se tu Lo abbandoni, Lui abbandonerà te”. Se rimaniamo nel peccato, la sua presenza non sarà con noi e la nostra vita non sarà più uno strumento della Sua presenza. Se abiteremo in Lui, la Sua rivelazione c’istruirà ad una vita santa dandoci le virtù di Cristo.
L’apostolo Paolo, l’umile servo di Dio, nato di nuovo, ripieno di Spirito Santo, ci porta a riflettere quanto è importante la fede e l’amore nel credente: “perché Cristo abiti nei vostri cuori per mezzo della fede, affinché, radicati e fondati nell’amore, possiate comprendere con tutti i santi quale sia la larghezza, la lunghezza, la profondità e l’altezza, e conoscere l’amore di Cristo che sopravanza ogni conoscenza, affinché siate ripieni di tutta la pienezza di Dio”. Efesini 3:17-19.
 L’amore di Dio per noi è così immenso, infinito, profondo ed eterno che non siamo assolutamente in grado, con la nostra capacità umana, di comprenderne se non la minima parte, solo Dio ci fa comprendere e conoscere il suo grande amore mediante la potenza del suo Spirito. Tale fede ci porta ad essere radicati e fondati nell’amore di Dio per noi in Cristo, affinché possiamo comprendere e conoscere la grandezza del Suo amore che sorpassa ogni conoscenza.
L’unico modo di avvicinarci a Dio è l’umiltà. Senza l’umiltà, la preghiera e l’ubbidienza nessuno arriverà mai nella presenza di Dio.
Solo l’uomo nato di nuovo, può comprendere le verità della salvezza. L’apostolo Paolo voleva dire: Quello che ero prima, è stato crocifisso con Cristo… la mia vecchia vita contaminata dal peccato è morta. Cristo, ora, abita per fede nel mio cuore.
“Sono stato crocifisso con Cristo e non sono più io che vivo, ma è Cristo che vive in me; e quella vita che ora vivo nella carne, la vivo nella fede del Figlio di Dio, che mi ha amato e ha dato se stesso per me”. Galati 2:20
Paolo afferma con piena convinzione, che Cristo vive in lui per mezzo del suo Spirito e la sua nuova vita era nella fede del figlio di Dio. Una fede vissuta e realizzata nella pratica di un legame vivente col Signore con la fiducia e la riconoscenza di un amore che s’impara a conoscere sempre meglio. Cristo abita nel cuore del credente per mezzo della fede. La vera vita in Cristo Gesù è una vita in cui Dio stesso dimora nel suo popolo. I veri credenti sono il “tempio di Dio”.
La maggior parte dei credenti conosce la sua presenza, le sue grandi opere nella loro vita, ma pochi conoscono la Sua gloria! Gesù Cristo è l’immagine esatta di Dio. Dio ha racchiuso tutta la sua natura e il suo carattere in Gesù.
Dio ci ha rivelato la pienezza della gloria in Cristo.
Cerchiamo con tutto il cuore e desideriamo la sua presenza nella nostra vita quotidiana, allora conosceremo e sperimenteremo l’incredibile gloria di Dio.

“Questo è quello che il Signore vi ha ordinato, fatelo e la gloria del Signore vi apparirà”.

    Maria Torraco


 
Formato PDF
 





Chi siamo | Dove siamo | Mappa del sito | Diritti d'autore

© www.tuttolevangelo.com 2002 - 2017 - Tutti i diritti sono riservati. È vietata ogni riproduzione anche parziale.
WEBMASTER - Direttore direttore@tuttolevangelo.com
Powered by FareSviluppo.it