Tutto l'evangelo Adi 8x1000 - 2015
Home | Forum | Newsletter | Audio mp3 | Scuola Domenicale | Eventi | Foto | Link
Inserisci il tuo indirizzo Iscrivimi Cancellami Leggi arretrati Leggi arretrati
L'angolo del Pastore
Nato di nuovo
Letture
Studi biblici
Meditazioni
Pensieri
Attualità
Pionieri
Bibbia online

Emittenti TV Cristiani Oggi

Il messaggio della settimana in mp3

Le frequenze di radio evangelo

La nostra comunità

Testimonianza PentecostaĆ²e

Chi siamo

Le nostre attività

Turno campeggio 2017


:: La Chiesa e il Sale

Prima di considerare ciò che la Bibbia ci dice del sale, posso ricordare ciò che molti sanno su questo prodotto della terra. Infatti, si trova in quasi tutto il mondo, sin dalla creazione, sia nell'acqua, sia sotto la roccia, nelle varie grotte sotterranee, sotto forma di salgemma, da cui è ricavato questo prezioso condimento. Tanto prezioso che sin dai tempi antichi gli uomini lo utilizzavano come dono in molti casi: i capi tribù se lo scambiavano come segno di pace ed amicizia; gli esploratori, quando entravano in una zona nuova a loro sconosciuta, lo offrivano al capo tribù del luogo in segno di rispetto, dimostrando agli indigeni che entravano nelle loro terre come amici ed in pace; inoltre esiste tuttora nell'Alto Volta, (Africa), ed in altri paesi limitrofi, che il fidanzato offra alla famiglia della sua futura sposa una gran quantità di sale, quale augurio di una forte unione tra le due famiglie. Tra l'altro, è una curiosità, ma vera, che per calmare un toro infuriato, l'uomo gli può andare incontro con le mani piene di sale, e l'animale si calma. Non ho mai provato a far questo, ma ho letto in un libro questo bel particolare.
Qualcuno si chiederà quale importanza abbia tutto questo! Andiamo a leggere quanto è scritto nel libro del Levitico, 2:13
"E ogni oblazione che offrirai ,la condirai col sale, e non lascerai la tua oblazione mancar di sale, segno del patto del tuo DIO. Su tutte le tue offerte offrirai del sale".
Ciò dimostra come DIO gradisce moltissimo la nostra oblazione e qualsiasi nostra offerta, basta che sia cosparsa col… sale della Grazia; ecco il motivo per non essere superficiali, ma tutte le cose che facciamo per il Signore devono essere dettate da veri sentimenti di pace, amicizia ed unione, dal più profondo del cuore. Andiamo a scavare dentro noi stessi, come nella roccia, e facciamo uscire quel tanto di sale raffinato come piace al nostro DIO.
È cosa risaputa che tanto, tanto sale puro brucia ogni forma vegetale; infatti ciò accadde a Sichem: "E Abimelec attaccò la città tutta quel giorno, … poi spianò la città e vi seminò del sale".
Era usanza d'alcuni re che, dopo aver distrutto in guerra una città, questa veniva spianata e ricoperta di sale; ciò serviva per purificare il terreno ed impedire la crescita di qualsiasi prodotto della campagna; anche questa circostanza fa comprendere al credente quanto sia importante avere il sale necessario ad impedire la crescita d'erbe malsane e gramigne nel nostro cuore, e possono guastare il nostro rapporto con DIO. In un certo senso abbiamo bisogno che il sale divino purifichi ogni giorno il nostro essere, il nostro cuore, il nostro atteggiamento, il nostro parlare. DIO non ha usato solo Eliseo per purificare le acque della sorgente di Gerico (II Re 2:20,21), ma ancor oggi ognuno di noi deve andare a GESÚ CRISTO per una continua purificazione.
- Si può egli mangiar ciò che è scipito e senza sale? (Giobbe 6:6)
No, nessuno è in grado di mangiare senza sale! Così è per il credente che testimonia della Grazia: dobbiamo renderla ed offrirla a chiunque, ma dobbiamo condirla con il sale della Grazia, con amore, pace ed amicizia per coloro cui chiediamo di accettare Gesù, il Pane della Vita!
"Li presenterai davanti all'Eterno; e i sacerdoti vi getteranno su del sale, e li offriranno in olocausto all'Eterno". (Ezechiele 43:24)

Con la lettura di molti passi dell'Antico Testamento nel Levitico e in Deuteronomio, comprendiamo quanto sia importante il condimento del sale su tutte le offerte da presentare a DIO; EGLI le accetta volentieri, perché è il segno del patto con LUI. É il segno della riconciliazione, è il segno dell'amicizia, è il segno della vera pace con DIO, e tutti i credenti devono con tutto il cuore e con vero e sincero amore presentarsi davanti al Trono della grazia ripieni di quel sale, che concerne sempre più quella purificazione necessaria, per offrire se stessi come offerta soave, come profumo gradito a DIO. Chiedo sempre questo… sale al nostro Signore ed invito tutti coloro che hanno la possibilità di leggere queste righe, di fare lo stesso.
Come i sacerdoti avevano l'obbligo di cospargere col sale tutti gli animali presentati sull'altare, ora nella Grazia dobbiamo provare piacere a fare questo: non più animali, ma le nostre vite; ciò ha un gran significato spirituale per tutta la Chiesa, perché Gesù ci ha resi tutti sacerdoti, (dal latino - sacra datum - dare cose sacre), e quindi com'è scritto in Ezec.47, dobbiamo essere come un torrente in piena, dove scorre l'Acqua Viva, che è CRISTO GESÚ, nostro Salvatore. Egli dice ai discepoli: "voi siete il sale della terra…" (Matteo5:13). Noi, come discepoli, presentiamo a chi ci sta intorno il Pane della Vita, il Pane che viene dal Cielo: noi, ripeto, non siamo… pane, siamo… condimento!
E ricordiamoci che il sale è utilizzato per la conservazione di molti cibi, come il pesce, la carne, melanzane, peperoni, acciughe; anche per tutti i cristiani, il sale della Grazia serve per preservare se stessi dai tanti mali, quali la discordia, l'intolleranza, l'invidia, la maldicenza, la critica, la sete del potere, l'amore per il denaro e per tanti idoli: tutto ciò soffoca la crescita e lo sviluppo d'ogni credente.
Non dobbiamo presentare noi stessi con le nostre teorie ed il nostro volere, ma se abbiamo lo stesso sentimento di Cristo, che annichilì se stesso per presentarci a DIO, dobbiamo presentare il Risorto Gesù, (in segno d'amore e ringraziamento), il Pane Eterno, col nostro condimento d'amore, gioia, coraggio, che rappresentano il modo migliore per condire e far assaporare a tutti il vero Cibo di Vita Eterna. Infatti anche nel vangelo di Marco (9:50,51), è scritto che avendo il sale dentro noi, possiamo stare in pace con tutti e mostrando sinceramente quei legami stretti e affettivi senza distinzione sociale, etnica e spirituale, come purtroppo accade a molti… credenti! Troviamo scritto anche in Colossesi 4:6 l'esortazione di Paolo a quanti vogliono ascoltare, di parlare con grazia, condita con il sale; si rivolge a tutta la Chiesa, ed ancora io stesso considero la mia natura e prego sempre DIO di donarmi il Suo Sale, per purificarmi e mettere dentro me il Suo Amore, la Sua Pace, la Sua Unione, la Sua Unzione (Salmo 133) e che io stesso possa essere un canale purificato, dove scorra sempre l'Acqua del Torrente del Tempio di DIO.
Fratello, sorella, Chiesa tutta, prega anche tu con me, affinché il FIUME DELLA GRAZIA DI GESÚ CRISTO SCORRA DENTRO OGNUNO DI NOI, e così come in ogni luogo esiste il sale, nello stesso modo DOBBIAMO IN OGNI LUOGO PRESENTARE ED OFFRIRE IL PANE ETERNO DELLA VITA…… GESÚ CRISTO
Ezio Terravecchia





Chi siamo | Dove siamo | Mappa del sito | Diritti d'autore

© www.tuttolevangelo.com 2002 - 2017 - Tutti i diritti sono riservati. È vietata ogni riproduzione anche parziale.
WEBMASTER - Direttore direttore@tuttolevangelo.com
Powered by FareSviluppo.it