Tutto l'evangelo Adi 8x1000 - 2015
Home | Forum | Newsletter | Audio mp3 | Scuola Domenicale | Eventi | Foto | Link
Inserisci il tuo indirizzo Iscrivimi Cancellami Leggi arretrati Leggi arretrati
L'angolo del Pastore
Nato di nuovo
Letture
Studi biblici
Meditazioni
Pensieri
Attualità
Pionieri
Bibbia online

Emittenti TV Cristiani Oggi

Il messaggio della settimana in mp3

Le frequenze di radio evangelo

La nostra comunità

Testimonianza PentecostaĆ²e

Chi siamo

Le nostre attività

Turno campeggio 2017


::Egli è la mia gioia, la mia pace…


Ladro
Il mio nome è Pino. Sono nato in una piccola città italiana, in Calabria, 30 anni fa.
I ricordi della mia infanzia sono pieni di continue manifestazioni di ribellioni, sia a scuola, sia con mia madre, che qualche volta maltrattavo. I miei genitori decisero di portarmi in un centro di riabilitazione vicino Salerno. Non appena le porte si chiusero dietro di me, lasciando alle spalle la dolce immagine di mia madre, ho sentito il mondo crollare intorno a me. Furono tempi difficili, ma successivamente si aggiustarono.
Iniziai a partecipare alle fughe organizzate insieme ai miei amici. Ricordo una notte quando scappammo attraverso una finestra e scivolammo giù per un tubo di circa trenta piedi.
Per cinque anni ho vissuto in questo modo, imparando a rubare, mentire e combattere. Ero più cattivo di prima. La mia vita non era cambiata per niente.
Ho lavorato in una fabbrica metalmeccanica a Torino. C'era molto odio nella mia vita e sentivo il vuoto che era dentro di me. Ero infelice. Non avevo pace. Iniziai a prendere parte ad una banda di delinquenti.
In quel periodo, mia sorella che viveva a Torino, mi parlò di un gruppo di giovani che era stato trasformato da Gesù.
Fu così che una domenica di cinque anni fa, a casa sua, entrai in contatto con questi giovani. Mi parlarono di Gesù, ma ero sopraffatto da tanta indifferenza. M'invitarono alle loro riunioni. Una sera decisi di andarci con mia sorella. Non appena entrai, mi sembrò di essere entrato in un altro mondo. Persone di età diversa stavano alzando le loro mani ringraziando Dio per la salvezza che gli aveva dato. Ero sorpreso e non riuscivo a capire quei volti pieni di luce che riflettevano un cuore pieno della gioia del Signore. Quella sera andai via, ma ci ritornai ancora. Lo Spirito Santo mi avvicinò al popolo del Signore per rivelarmi il Suo piano meraviglioso per la mia vita.
Una sera mi umiliai definitivamente dinanzi a Lui. Le mie labbra pronunciavano misere parole che non potevano esprimere appieno il mio desiderio di perdono. Dio, nel Suo infinito amore, ascoltò il mio cuore e mi donò quella gioia che mi rese felice per la prima volta nella mia vita. Mi sentivo come se qualcuno mi stesse liberando da tutte le mie sofferenze ed i miei mali, a mia paura e la mia solitudine.
Una nuova vita stava entrando in me.
Piangevo come un bambino e le lacrime scendevano giù sul mio volto. Gesù aveva perdonato i miei peccati. Presi una Bibbia e iniziai a ricercare la guida dello Spirito Santo. Ho lasciato i miei vecchi amici e tutte le cose che mi avevano separato da Dio per tanto tempo, ed ho consacrato la mia vita ad una totale proclamazione del Vangelo.
Ora voglio predicare la Buona Novella di Gesù Cristo in tutto il mondo. Oggi non ho niente, i miei genitori sono morti un anno fa e non ho né una casa, né un futuro sociale, ma ho tutto in Gesù. Egli è la mia gioia, la mia pace, la mia vita, il mio futuro.

Pino.





Chi siamo | Dove siamo | Mappa del sito | Diritti d'autore

© www.tuttolevangelo.com 2002 - 2017 - Tutti i diritti sono riservati. È vietata ogni riproduzione anche parziale.
WEBMASTER - Direttore direttore@tuttolevangelo.com
Powered by FareSviluppo.it