Tutto l'evangelo Adi 8x1000 - 2015
Home | Forum | Newsletter | Audio mp3 | Scuola Domenicale | Eventi | Foto | Link
Inserisci il tuo indirizzo Iscrivimi Cancellami Leggi arretrati Leggi arretrati
L'angolo del Pastore
Nato di nuovo
Letture
Studi biblici
Meditazioni
Pensieri
Attualità
Pionieri
Bibbia online

Emittenti TV Cristiani Oggi

Il messaggio della settimana in mp3

Le frequenze di radio evangelo

La nostra comunità

Testimonianza PentecostaĆ²e

Chi siamo

Le nostre attività

Turno campeggio 2017


:: Biglietto, prego

Biglietto, prego

Il treno andava verso ovest. Ad una stazione è salita una bambina di circa otto anni, con un pacchetto sotto braccio, che si è seduta dopo aver dato uno sguardo intorno a sé: tutti i passeggeri erano degli estranei per lei. Sembrava un po' stanca e, mentre accomodava il pacchetto a mo' di cuscino, ecco arrivare il controllore che le dice: "Biglietto prego".
La bimba risponde che non ne ha e l'uomo, incuriosito nel vederla sola, inizia a farle qualche domanda.
- Dove vai piccola?
- Vado in cielo.
- Va bene, ma chi paga il tuo biglietto? - continua sbalordito il controllore.
- Il signore Gesù - risponde la piccola, aggiungendo - Non va questo treno in Cielo e Gesù, non viaggia in esso?
- Mi pare di no - risponde l'impiegato sconcertato da quella ingenuità - Perché dici questo? - Perché molto spesso mia mamma cantava una canzone che parlava del treno che va in cielo e che Gesù ha pagato il prezzo del biglietto per tutti quelli che viaggiano in esso: ma ora … non può più cantarmela … si è addormentata qualche giorno fa. Alcuni uomini vestiti di scuro, l'hanno portato via in una macchina: per questo ho deciso di raggiungerla, prendendo il treno.
Ma lei, signore, non conosce la canzone del treno celeste; non la canta alla sua bambina perché si addormenti? Oppure, non ha una bambina? - chiede la giovanissima viaggiatrice al sempre più silenzioso e sorpreso controllore.
- Ho avuto una bambina, però è morta dice, riprendendosi, l'uomo
- ma sicuramente è in cielo!
- E lei va adesso a vederla? …
- Molti viaggiatori ascoltavano questa inconsueta conversazione ed alcuni di loro avevano gli occhi colmi di lacrime. Qualcuno esclama:
- "Questa bambina è un angelo!" - No, io sono Margherita; gli angeli stanno in cielo con il signore Gesù - ed aggiunge - Andate anche voi tutti in cielo? Sono veramente contenta perché significa che amate il Signore Gesù e Gli avete chiesto di entrare in cielo. Non è vero? La mamma mi diceva sempre che Lui fa entrare nel Suo Regno tutti coloro che credono che è morto per i loro peccati e che Lo accettano come personale Salvatore.
- Certo, tua mamma deve essere stata una donna molto buona, una santa! - commenta compiaciuta una signora.
- Oh, no. Lei diceva che nessuna persona è santa e buona. Solo Dio è Santo e Buono. Diceva anche che vanno in cielo soltanto quelli che si riconoscono peccatori e chiedono perdono al Signore.
- Poi rivolta al controllore:
- Lei non ha ancora detto se va in cielo. Forse, non vuole vedere la sua bambina, oppure non è amico del Salvatore Gesù?…
Qui si interrompe la conversazione, perché il treno è giunto a destinazione.
Miei cari, questo episodio mi ha fatto ricordare che tutti noi viaggiamo sul treno della vita. Ma, dove siamo diretti, in cielo o all'inferno? Con la sua semplicità ed ingenuità, la nostra piccola Margherita aveva proprio ragione. Stiamo compiendo un viaggio, che possiamo concludere in modo disastroso o in modo meraviglioso, con la presenza di Gesù. Se tu non sei ancora sicuro che Lui viaggi con te, chiamaLo subito. Egli ti sente, perché è scritto nella Bibbia che il Suo Spirito riempie l'universo. DaGli oggi stesso il tuo cuore, la tua vita e viaggerai senza timore e paura nel cammino verso la felicità eterna.
Ciao, e buon viaggio.





Chi siamo | Dove siamo | Mappa del sito | Diritti d'autore

© www.tuttolevangelo.com 2002 - 2017 - Tutti i diritti sono riservati. È vietata ogni riproduzione anche parziale.
WEBMASTER - Direttore direttore@tuttolevangelo.com
Powered by FareSviluppo.it