Tutto l'evengelo - L'angolo della scuola domenicale
Home Scuola domenicale La nostra voce Mappa del sito

:: La samaritana

La samaritana al pozzo
Il meraviglioso dialogo tra Gesù e la Samaritana, Giov. 4:1-29 ci porta a riflettere dell’amore, della dolcezza e della pazienza di Gesù nel saper parlare ad un’anima peccatrice bisognosa della salvezza.
Egli, che scruta i cuori, la raggiunse al pozzo di Giacobbe, in Samaria, per darle aiuto e soccorso.
"Non siete voi che avete scelto me, ma io ho scelto voi". Giov. 15:16.
La samaritana non trovò difficoltà nel parlare ad uno sconosciuto,un Giudeo di nome Gesù, perché spiritualmente sentiva il bisogno di confidare il problema che la rendeva triste ed insoddisfatta: "Signore, dammi quest’acqua …". Giov. 4:15.
Possiamo immaginare il loro dialogo: " Signore, sono stanca di essere emarginata! Sono costretta a venire a mezzogiorno, quando il sole picchia forte, per non incontrare quelli che mi giudicano, mi criticano e poi è molto faticoso venire qua ad attingere l’acqua". Naturalmente tutto questo avveniva a causa della sua condotta di vita immorale.
Il peccato l’aveva resa schiava di satana e vittima di se stessa, perché conscia del suo peccato.
In fondo al suo cuore, la samaritana sentiva il bisogno di liberarsi, ma non aveva né la forza né la possibilità di salvarsi; aspettava il Liberatore, il Messia di cui i profeti avevano parlato nelle Sacre Scritture. Gesù che è sempre alla ricerca dei peccatori, sa come parlare ad ogni cuore.
Egli la guarda con amore, non l’accusa e non la rimprovera, ma la porta a riflettere sulla sua condotta di vita trasgressiva.
Nel cuore della samaritana è avvenuto il miracolo, ora si riconosce peccatrice e Gesù si rivela il Messia: Gesù le disse: "Io sono Colui che ti parla" Giov. 4:26.
Paesaggio della Samaria
Colui che porta la salvezza a tutti i popoli, era davanti a lei.
La donna confessò il suo peccato. Esultante dalla gioia, corse in città ad annunciare che il Messia, l’inviato di Dio, le aveva donato salvezza e perdono. L’acqua della vita che scaturisce direttamente da Lui, l’aveva purificata e resa una nuova creatura.
"Chi ha sete venga, chi vuole prenda in dono l’acqua della vita" Apoc. 22.17.
Dio ha donato Gesù, l’acqua viva che disseta chiunque Lo accetta come personale Salvatore.
Gesù cerca quelli che hanno sete della Sua Parola di vita.

Maria Torraco





Chi siamo | Dove siamo | Mappa del sito | Diritti d'autore

© www.tuttolevangelo.com 2002 - 2017 - Tutti i diritti sono riservati. È vietata ogni riproduzione anche parziale.
WEBMASTER - Direttore direttore@tuttolevangelo.com
Powered by FareSviluppo.it