Tutto l'evangelo Adi 8x1000 - 2015
Home | Forum | Newsletter | Audio mp3 | Scuola Domenicale | Eventi | Foto | Link
Inserisci il tuo indirizzo Iscrivimi Cancellami Leggi arretrati Leggi arretrati
L'angolo del Pastore
Nato di nuovo
Letture
Studi biblici
Meditazioni
Pensieri
Attualità
Pionieri
Bibbia online

Emittenti TV Cristiani Oggi

Il messaggio della settimana in mp3

Le frequenze di radio evangelo

La nostra comunità

Testimonianza PentecostaĆ²e

Chi siamo

Le nostre attività

Turno campeggio 2017

Giornalino L'informatore Evangelico

:: LA PERSONA DI GESÙ


    LA SUA VENUTA FU PREDETTA
Secoli prima della nascita di Gesù, le Sacre Scritture, predicevano, per mezzo delle parole dei grandi profeti d'Israele, la venuta di Gesù. L'Antico Testamento, scritto da vari autori in un periodo di 1500 anni, contiene più di 300 profezie con i dettagli della Sua venuta. Ognuna di esse si adempirono durante la vita, morte e resurrezione di Gesù, esattamente come lo predissero i profeti.
La vita che Gesù visse, i miracoli che Lui fece, le parole che disse, la Sua morte alla croce, la Sua resurrezione, la Sua ascensione al cielo tutto questa ci segnale il fatto che Lui non fu solamente un uomo , ma più che un uomo: Gesù disse: «Io e il Padre mio siamo uno» (Giovanni 10:30); «Chi ha visto me, ha visto il Padre» (Giovanni 14:9); «Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me» (Giovanni 14:6).
    IL SUO MESSAGGIO PRODUCE CAMBI
Considera la vita e l'influenza di Gesù Cristo, e noterai che il Suo messaggio sempre produce grandi cambi nella vita di uomini, donne e nazioni.
Vedi la vita di Zaccheo o di quella donna curva, o di quell'indemoniato di Gerasa, o di quella donna samaritana con i suoi concittadini.
La trasformazione della vita di un'Ateo. Lew Wallace, un famoso generale e genio letterario, era conosciuto come ateo: Per due anni quest'uomo studiò nelle biblioteche principali d'Europa e degli Stati Uniti, cercando informazioni per scrivere un libro che avrebbe distrutto per sempre il cristianesimo. Mentre si dedicava a scrivere il secondo capitolo di tale libro, improvvisamente si trovò di ginocchia per terra, gridando a Gesù e dicendo «Signor mio e Dio mio!».
Davanti all'evidenza solida e irrefutabile, Wallace non poteva più negare che Gesù Cristo era il Figlio di Dio. Dopo nella sua vita, scrisse la conosciuta novella «Ben Hur», che è riconosciuta come una delle principali opere che trattano il tema dei tempi di Cristo.
    SIGNORE BUGIARDO O LUNATICO?
Nel suo famoso libro intitolato «Cristianesimo e niente più» [Mere Christianity], il professore C.S. Lewis dice: «L'uomo che essendo solamente uomo, che dice le cose che Gesù disse, non sarebbe un maestro di morale; sarebbe un lunatico a livello di un uomo infermo di vanità e orgoglio, o lo stesso diavolo dell'inferno. Voi dovete scegliere, questo era ed è il Figlio di Dio; o fu pazzo o qualcosa di peggiore. Voi lo potete prendere per un demonio e potete cadere ai suoi piedi e chiamarlo Signore Dio, però non venga appoggiando l'idea assurda che Lui fu solamente un gran maestro di morale. Lui non ci ha lasciato questa opzione. Questo non è stato il suo proposito».
E per voi, che è Gesù? La vostra vita in questa terra e per l'eternità è appoggiata sulla risposta che voi darete a questa domanda.
Se togliessimo a Budda dal buddismo, e a Maometto dall'islamismo e alla stessa maniera, se togliamo ai vari fondatori di religioni o dei sistemi che crearono, noteremo che molto poco o nulla cambierebbe. Ma, se togliessimo Gesù Cristo dal cristianesimo, non resterebbe nulla, visto che il cristianesimo non è una filosofia né un sistema etico, ma una relazione personale con il Salvatore risorto, che vive per sempre.
    UN FONDATORE RISORTO
Nessun'altra religione afferma che il suo fondatore è risorto dai morti. Il cristianesimo è unico in questo aspetto. Ogni argomento sopra la validità del cristianesimo si sostiene o cade nell'evidenza della resurrezione di Gesù di Nazaret.
Molti grandi eruditi hanno creduto, e continuano a credere nella resurrezione di Gesù Cristo.
Dopo aver esaminato le evidenze sopra la resurrezione, così come le presentano gli scrittori degli Evangeli, Simon Greenleaf, considerato un'autorità in giurisprudenza nella Scuola di Legge dell'Università di Harvard, giunse a questa conclusione:
«Per cui, sarebbe impossibile che loro avrebbero persistito nell'affermare verità che ci narrano, se Gesù non fosse veramente risorto dai morti e se non avessero saputo questo fatto così certamente più di qualsiasi altro fatto».
Il signor John Singleton Copley, riconosciuto come una delle più grandi menti giuridiche nella storia della Gran Bretagna, commentò: «Io credo di conoscere molto bene in cosa consiste un'evidenza, e vi dico, che, evidenza così come quella che ci offre la resurrezione di Gesù Cristo, mai è stata distrutta».
    L'ESPRESSIONE VISIBILE DEL DIO INVISIBILE
Considera questi passaggi presi dalla Bibbia, riguardo a Gesù:
«Egli è l'immagine del Dio invisibile, il primogenito di ogni creatura; poiché in lui sono state create tutte le cose che sono nei cieli e sulla terra, le visibili e le invisibili: troni, signorie, principati, potenze; tutte le cose sono state create per mezzo di lui in vista di lui» (Colossesi 1:15,16).
«Facendoci conoscere il mistero della sua volontà, secondo il disegno benevolo che aveva prestabilito dentro di sé, per realizzarlo quando i tempi fossero compiuti. Esso consiste nel raccogliere sotto un solo capo, in Cristo, tutte le cose: tanto quelle che sono nel cielo, quanto quelle che sono sulla terra» (Efesini 1:9-10).
    UN SIGNORE CHE VIVE
Dovuto alla resurrezione di Gesù Cristo, i suoi seguaci non si compiacciono semplicemente nel seguire un codice etico di un fondatore morto, ma oggi possono avere una relazione personale con un Salvatore che vive. Gesù Cristo vive oggi e anela vivere e operare nelle vite di coloro che confidano in Lui e l'ubbidiscono. Blas Pascal, il celebre fisico e filosofo francese, segnalò la necessità che ha l'uomo di conoscere e avere Gesù Cristo dicendo: «Nel cuore di ogni uomo esiste un vuoto con la figura di Dio, che non può essere riempito con nessuna cosa creata ma da Dio stesso, il Creatore, rivelato in Gesù Cristo».
Vorreste conoscere personalmente a Gesù Cristo? Sì, è possibile. Anche se questo vi sembra presuntuoso, il Signore Gesù desidera stabilire con voi una relazione meravigliosa. Lui lo anela tanto, che fu disposto a compiere tutto quello che era stabilito per renderlo possibile. Ora, l'unica barriera che c'impedisce di sfruttare questa straordinaria relazione è ignorare chi è Gesù e ignorare quello che Lui ha fatto per noi.

Formato pdf




Chi siamo | Dove siamo | Mappa del sito | Diritti d'autore

© www.tuttolevangelo.com 2002 - 2017 - Tutti i diritti sono riservati. È vietata ogni riproduzione anche parziale.
WEBMASTER - Direttore direttore@tuttolevangelo.com
Powered by FareSviluppo.it