Tutto l'evangelo Adi 8x1000 - 2015
Home | Forum | Newsletter | Audio mp3 | Scuola Domenicale | Eventi | Foto | Link
Inserisci il tuo indirizzo Iscrivimi Cancellami Leggi arretrati Leggi arretrati
L'angolo del Pastore
Nato di nuovo
Letture
Studi biblici
Meditazioni
Pensieri
Attualità
Pionieri
Bibbia online

Emittenti TV Cristiani Oggi

Il messaggio della settimana in mp3

Le frequenze di radio evangelo

La nostra comunità

Testimonianza PentecostaĆ²e

Chi siamo

Le nostre attività

Turno campeggio 2017


:: L’ADOLESCENTE E DIO


Gli studi biblici che faremo insieme, presentano l’adolescente nel suo rapporto con Dio e con gli altri. Per costruire un buon rapporto con la famiglia, la comunità, gli amici e con la persona che condividerà con noi il resto della vita è indispensabile instaurare la giusta relazione con Dio.

TESTO: Geremia 42:4

L’adolescente si affaccia alla vita con tante speranze, ma anche con molti dubbi, paure e problemi. Tra i giovani sono ricorrenti tante domande: «Cosa ne sarà della mia vita? Quale strada percorrere? Chi sarà al mio fianco per il resto della vita?… »
Non è facile dare delle risposte esaustive agli adolescenti e trattare problematiche adolescenziali, ma l’unica cosa che possiamo fare è indicare il fondamento su cui poggiare la propria vita e costruire il proprio futuro, in modo da vivere un’esistenza secondo la volontà di Dio.
Il primo studio tratta “l’adolescente e Dio”. Il rapporto con Dio è il fondamento, la base, il punto di partenza per una vita benedetta.
    1. La conoscenza di Dio
La conoscenza che tanti ragazzi hanno di Dio è solamente teorica. Coloro che fin da piccoli hanno frequentato la scuola domenicale, i culti, la comunità, sanno chi è Dio, chi è Gesù e conoscono tante storie della Bibbia, ma conoscono personalmente Dio? C’è differenza tra coloro che conoscono Dio e coloro che sanno chi è Dio (I Giovanni 5:19, 20).
Chiunque può “conoscere” Dio e avere “un incontro” con Lui. Egli si rivela:
  • Attraverso la Sacra Scrittura (Romani 16:25-27);
  • Per mezzo di Gesù Cristo Suo Figlio (Giovanni 14:6-9).
  • Tramite la fede (Ebrei 11:6).
    1. 2. La salvezza di Dio
    ”L’incontro con Dio” porta alla salvezza. La Parola di Dio afferma che tutti gli uomini, giovani e anziani, sono dei peccatori, perduti, lontano da Dio e per questo necessitano della salvezza che Dio offre nel Suo Figlio all’intera umanità (Romani 3:23; Atti 2:21). Sei salvato? Non basta essere figli di credenti, bravi ragazzi per avere la vita eterna, ma occorre accettare Gesù nel cuore come personale Salvatore e Signore (Giovanni 3:36).
    Per ottenere la salvezza è necessario il ravvedimento, da non confondere con i sensi di colpa o con il pentimento (Atti 3:19). Chi si ravvede, attraverso l’opera di Cristo, della Parola di Dio e dello Spirito Santo viene salvato e diventa una nuova creatura (Giovanni 3:3, 5; Tito 3:5).
      3. La nuova vita con Dio
    Chi ha un “incontro con Dio” inizia una nuova vita vissuta con il Signore, con lo scopo di onorare Dio in ogni aspetto (2 Corinzi 5:17).
    I figli di Dio hanno come obiettivo quello di piacere al Signore nei sentimenti, nei pensieri, nella condotta, nel comportamento, nel linguaggio, nell’abbigliamento… (Galati 2:20).
    L’adolescente cristiano, sebbene sia giovane, ha chiuso con “il mondo”, ha rinunciato al peccato e ai suoi piaceri per fare con gioia, con entusiasmo la volontà di Dio e trova in Lui la ragione e la soddisfazione della sua vita (1 Giovanni 2:15-17).
    Nessuno pensi che scegliere per il Signore significhi vivere un’esistenza piatta, incolore, monotona. La vita del credente è entusiasmante, appagante e benedetta, ‘da vivere fino in fondo”.

    PAOLO FAIA

    L'adolescente oggi… e la pace
    Formato pdf
    L'adolescente oggi… e la famiglia





    Chi siamo | Dove siamo | Mappa del sito | Diritti d'autore

    © www.tuttolevangelo.com 2002 - 2017 - Tutti i diritti sono riservati. È vietata ogni riproduzione anche parziale.
    WEBMASTER - Direttore direttore@tuttolevangelo.com
    Powered by FareSviluppo.it