Tutto l'evangelo Adi 8x1000 - 2015
Home | Forum | Newsletter | Audio mp3 | Scuola Domenicale | Eventi | Foto | Link
Inserisci il tuo indirizzo Iscrivimi Cancellami Leggi arretrati Leggi arretrati
L'angolo del Pastore
Nato di nuovo
Letture
Studi biblici
Meditazioni
Pensieri
Attualità
Pionieri
Bibbia online

Emittenti TV Cristiani Oggi

Il messaggio della settimana in mp3

Le frequenze di radio evangelo

La nostra comunità

Testimonianza PentecostaĆ²e

Chi siamo

Le nostre attività

Turno campeggio 2017



    L’IMPORTANZA DELLA FAMIGLIA
Nelle famiglie cristiane devono essere insegnati e vissuti i valori biblici.
Oggi molte famiglie sono divise, pur vivendo ancora sotto lo stesso tetto, da insanabili ferite. Tutto ciò accade perché i giusti valori e le verità basilari, che reggono una casa e la preservano da cadute sono stati infranti. Ma i credenti sono chiamati a seguire l’insegnamento della Parola di Dio per poter vivere serenamente anche fra le tempeste che minano la famiglia. Il pericolo dal quale la famiglia deve guardarsi è lo spirito di questo secolo, che può privare dell’opera reale che lo Spirito Santo vuole compiere in ciascun membro. “Or sappi questo, che negli ultimi giorni verranno dei tempi difficili, perché gli uomini saranno egoisti amanti del denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori disubbidienti ai genitori, ingrati, irreligiosi, senza affezione naturale, mancanti di fede, calunniatori, intemperanti spietati, senza amore per il bene, traditori, temerari, gonfi amanti del piacere anziché di Dio, aventi le forme della pietà ma avendone rinnegata la potenza” (II Timoteo 3:1-5).

Il Signore ci chiama ad essere:
    UNA FAMIGLIA CONTRO CORRENTE
La famiglia cristiana che vive secondo la Parola di Dio, necessariamente una “famiglia controcorrente”. Infatti, la famiglia cristiana è chiamata a distinguersi per l’onore che ogni membro ha di essere stato fatto figliuolo di Dio per la grazia in Gesù e per il Suo grande amore; “Vedete quale amore ci ha manifestato il Padre, dandoci di essere chiamati figli di Dio! E tali siamo. Per questo il mondo non ci conosce: perché non ha conosciuto lui”(I Giovanni 3:1)
Inoltre la famiglia cristiana si distingue dalla società perché:
    È una luce in un mondo di tenebre (Matteo 5:14)
    È sale in una società scipita (Matteo 5:13)
    È ubbidiente e sottomessa solo a Dio in una società stolta e perversa (Matteo 6:24)
Il credente Nato di Nuovo si distinguerà anche nel parlare perché, sarà guidato dallo Spirito Santo.
    L’ IMPORTANZA DELLA FAMIGLIA CRISTIANA
Lo scopo di ogni singolo credente, nonché componente di una famiglia è quello di glorificare Dio con la propria vita e di condurre altri alla salvezza. La Bibbia a tal riguardo e ricca di incoraggiamento ma anche di esortazione, infatti, Gesù stesso in diversi casi ebbe a dire: “Mi sarete testimoni”, “Cosi mando voi”, indicano non soltanto la missione del singolo credente, ma anche dell’intera famiglia.
    Sono le famiglie cristiane dei veri testimoni di Cristo?
    Sono una luce nelle tenebre?
    Sono il sale della terra?
Le famiglie cristiane hanno molte occasione per esercitare la propria influenza sulla società, quell’influenza intesa come il sostenere principi biblici di rettitudine, di onestà e di integrità, presentando in pratica Gesù:
    Sul proprio posto di lavoro.
    Nella propria scuola
    Fra gli amici ecc…
    LA CHIESA: LO SPECCHIO DELLA FAMIGLIA
La famiglia ha bisogno della chiesa e la chiesa ha bisogno della famiglia. Nessuna delle due può andare da sola. La famiglia insieme alla comunità locale hanno in comune due compiti importanti da svolgere: l’evangelizzazione e l’istruzione cristiana. Se i credenti vogliono raggiungere questi preziosi obiettivi, devono consolidare la relazione esistente tra la comunità locale e la famiglia, poiché né l’una né l’altra possono svolgere questo compito da sole, ma per mezzo di una stretta collaborazione, la famiglia e la comunità cristiana potranno evangelizzare ed istruire alla gloria di Dio.
I genitori che comprendono qual è il loro ruolo nella collaborazione famiglia – chiesa possono prendere le opportune iniziative, coscienti del fatto che delle famiglie solide formano delle chiese solide. Se infatti, si sviluppano delle famiglie fermamente basate sui principi cristiani, si avranno delle comunità cristiane più forti e stabili. (Una famiglia che si ama, amerà la comunità) “Io mi son rallegrato quando m’han detto: andiamo alla casa dell’Eterno” Salmo 122:1.
I genitori hanno la responsabilità di insegnare ai figli ad apprezzare ed amare la chiesa, nella vita familiare di tutti i giorni bisogna approfittare di ogni opportunità per far nascere e far crescere questo apprezzamento. Sta crescendo l’apprezzamento per la chiesa nel cuore della tua famiglia?
La famiglia e la comunità operano insieme per il nutrimento spirituale dei giovani, sono entrambe necessarie e dovrebbero agire in stretta collaborazione ed armonia.
La comunità non è un sostituto della famiglia ma un completamento, né la famiglia potrebbe fare a meno dell’aiuto e dell’opera che la comunità offre: l’una non può prendere il posto dell’altra, ma un lavoro di collaborazione può accrescere l’efficienza dell’una e dell’altra.
Una famiglia unita, collaborerà per le esigenze della stessa, e lo stesso sentimento, per conseguenza sarà adoperato nella comunità e non troverà opposizioni o difficoltà a collaborare per il suo sviluppo.

Ogni componente della famiglia cerca di essere un aiuto per i suoi cari e non di intralcio, così deve essere nella famiglia di Dio, che è la chiesa, o per meglio dire la comunità locale alla quale apparteniamo.
Ogni credente deve essere un fedele operaio nella comunità, deve rendersi disposto ad ogni servizio e pronto ad ogni tipo d’aiuto necessario.
La comunità locale completa la famiglia. I genitori sono i diretti responsabili del benessere spirituale dei figli, essi non possono delegare questa responsabilità a nessuno altro, nemmeno alla chiesa. Tuttavia, in questo compito di vitale importanza, hanno bisogno di tutto l’aiuto che la comunità può dare loro; Dio stesso infatti, ha dato alla chiesa, fra le altre, anche questa mansione.
    Lo studio sistematico della Bibbia (Col. 3:16 Vers. Diodati)
    Gli insegnamenti qualificati (Efes. 4:11-16)
    La comunione con gli altri credenti (Efes. 4:2-7)
    L’adorazione (I Tess. 5:17)
    Le testimonianze delle proprie esperienze col Signore… che completano gli sforzi della famiglia per inculcare nel proprio figlio “la condotta che deve tenere”. (Es. 3:15; Luca 1:50)
La chiesa non è costituita da un edificio, più o meno bello: ma, è l’assemblea dove insieme con i propri fratelli si ascolta la Parola di Dio che è fondamento dell’unione cristiana. È un luogo dove la Parola di Dio viene proclamata agli uomini, dove i peccatori si pentono dei loro peccati e iniziano una nuova vita. È il luogo dove i figli di Dio si aspettano di ricevere il cibo spirituale che dà loro la forza per combattere “il buon combattimento della fede” (I Tim.6:12).
    CONCLUSIONE
La chiesa locale è costituita dall’assemblea dei credenti e fa parte della vita del cristiano, e non solo come luogo, ma anche e soprattutto per la comunione con gli altri. L’epistola agli Ebrei, indica il valore di questa comunione “E facciamo attenzione gli uni agli altri per incitarci a carità e a buone opere…esortandoci a vicenda”(Ebrei 10: 24,25).
Una profonda consapevolezza, nei credenti, del posto che la comunità locale occupa nella loro vita gliela farà apprezzare ancora di più e li spingerà a collaborare con essa in tutti i modi possibili.
Dio Ti Benedica
Gianluca Lo Giudice

Formato pdf




Chi siamo | Dove siamo | Mappa del sito | Diritti d'autore

© www.tuttolevangelo.com 2002 - 2017 - Tutti i diritti sono riservati. È vietata ogni riproduzione anche parziale.
WEBMASTER - Direttore direttore@tuttolevangelo.com
Powered by FareSviluppo.it