Tutto l'evangelo Adi 8x1000 - 2015
Home | Forum | Newsletter | Audio mp3 | Scuola Domenicale | Eventi | Foto | Link
Inserisci il tuo indirizzo Iscrivimi Cancellami Leggi arretrati Leggi arretrati
L'angolo del Pastore
Nato di nuovo
Letture
Studi biblici
Meditazioni
Pensieri
Attualità
Pionieri
Bibbia online

Emittenti TV Cristiani Oggi

Il messaggio della settimana in mp3

Le frequenze di radio evangelo

La nostra comunità

Testimonianza PentecostaĆ²e

Chi siamo

Le nostre attività

Turno campeggio 2017

Giornalino L'informatore Evangelico

:: INCONTRO PROVINCIALE FRATERNO
         Ortanova, 6 GENNAIO 2007

Il desiderio della Chiesa

"Il mio desiderio mi ha resa simile ai carri d'Amminadab".
Cantico dei Cantici 6:10-12


       Ringraziamo Dio per la giornata di comunione fraterna goduta con i credenti della provincia di Foggia e oltre, fra questi, fedeli di Corato, Andria, Trani, Napoli, Triggiano, Mola di Bari ecc.
   Tra le chiese consorelle, abbiamo avuto un'adesione massiccia di oltre trecento persone, con un solo desiderio di ritrovarci insieme ed avere una comunione più stretta con le comunità vicine. V'era un sola brama, quella di attingere "a piene mani" dalla Parola di Dio senza lasciarsi sfuggire nulla.
   L'incontro si è tenuto nel salone dell'Hotel Herdonia di Ortanova (Fg).
Nel culto del mattino e della sera, vari fratelli pastori si sono alternati per presiedere, dirigere i canti e condurre la preghiera. Il messaggio della Parola c'è stato impartito dal fr. Giovanni De Fano pastore della comunità di Mola di Bari, ha predicato in 2 Samuele 23:8-10, dando enfasi al prode guerriero Eleazar, (Eleazar = Aiuto di Dio) che brandì la spada e lottò fino all'estremo delle sue forze fisiche. La spada gli si attaccò alla mano e sconfisse i filistei per la potenza di Dio. L'incoraggiamento ci viene dato dallo Spirito Santo dandoci fede e perseveranza alla Parola, per lottare contro il nemico delle anime nostre e le avversità della vita. Dio ci ha chiamato a servirLo, perseverare e vincere, con il Suo aiuto.
   Dopo una breve pausa, il fr. Sebastiano Bozzon, pastore delle comunità di San Severo, San Marco e San Giovanni, ci ha portato lo studio biblico: "Il mio desiderio mi ha resa simile ai carri d'Amminadab". Cantico dei Cantici 6:10-12. (Amminadab = popolo nobile).
   La Sposa di questo poema, ispirato da Dio a Salomone, paragona il proprio desiderio di piacere allo Sposo all'esercito di Giuda: qualcosa di potente, di invincibile, di inarrestabile! Il progetto divino prevede che la Chiesa del Signore non sia un popolo apatico e vegetativo ma, al contrario, un organismo spirituale animato da santi desideri, potenti, invincibili, inarrestabili come un agguerrito esercito in battaglia!
   La sposa deve avere buoni desideri. "Or dico: camminate per lo Spirito e non adempirete i desideri della carne. Perché la carne ha desideri contrari allo Spirito". Gal. 5:16-17.
   Dio, sensibile ai giusti desideri delle sue creature, adempie il desiderio di quelli che lo temono, ode il loro grido e li salva; poiché senza "desiderio" non può sbocciare la nuova vita in Cristo Gesù. Senza desideri non ci può essere vera comunione con Dio poiché l'Iddio della verità e dell'amore non sopporta un rapporto ipocrita e formale. Per avere una vita santa bisogna desiderarla. Gesù ha dichiarato solennemente: "Chi ha i miei comandamenti e li osserva, esso è quel che mi ama".
   Quando la sposa si abbandona, lo Sposo offre con generosità i Suoi doni e non nega nulla all'amata del Suo cuore. L'invito di Cristo è per tutti. Prov. 23:26. "Figliuol mio dammi il Tuo cuore [ed io ci metterò i giusti desideri]".
   Al termine dello studio, il pranzo è stato consumato nello stesso Hotel, così abbiamo avuto la possibilità di incrementare ulteriormente la comunione fraterna con tutti i fedeli convenuti.
   Nel pomeriggio, dopo alcuni cantici di lode e adorazione, il fr. Guerino Perugini pastore delle due comunità di Foggia, ha presieduto il culto serale con cantici, preghiera e testimonianze. Abbiamo ascoltato con gioia la Parola di Dio che è stata predicata dal fr. S. Bozzon in Neemia 13, che, guidata dallo Spirito Santo, è giunta propizia ai nostri cuori: 'Chi desidera piacere al Signore deve evitare tutto ciò che contamina la sua vita'. Ci aiuti il Signore a comprendere l'importanza di vivere santi permettendo al Suo Spirito di tenerci lontani dal male e dal mondo. Noi siamo il tempio di Dio così dice la Sua Parola: "Se uno guasta il tempio di Dio, Iddio guasterà lui; poiché il tempio di Dio è santo, e questo tempio siete voi". 1 Cor. 3:17. Dio ci chiama a far parte della Sua famiglia, il Suo popolo è puro e santo.
   Infine, il fr. Perugini ha rinnovato l'appuntamento per il prossimo raduno provinciale fraterno per il 2 giugno 2007, se Cristo non torna prima, avendo la certezza che: "Colui che ha iniziato in noi un'opera buona la condurrà a compimento fino al giorno del Suo ritorno".
   A Dio vada tutta la gloria che soltanto a Lui è dovuta!
   
Maria Torraco

   






Chi siamo | Dove siamo | Mappa del sito | Diritti d'autore

© www.tuttolevangelo.com 2002 - 2017 - Tutti i diritti sono riservati. È vietata ogni riproduzione anche parziale.
WEBMASTER - Direttore direttore@tuttolevangelo.com
Powered by FareSviluppo.it